Sei consigli per esportare il tuo brand all’estero

Sei consigli per esportare il tuo brand all’estero

Sei consigli per esportare il tuo brand all’estero

Il fatto che un brand abbia avuto successo in un determinato paese, non significa che abbia successo anche all’estero. Esportare con successo un marchio in franchising in un altro paese è difficile; dipende in larga misura dagli obiettivi e dalla vision dell’azienda.

Affinché ciò possa verificarsi, qualsiasi azienda in qualsiasi settore dovrebbe seguire alcuni  suggerimenti.

Pianificare l’ingresso strategicamente

La pianificazione strategica è una componente chiave di qualsiasi modello di business e va di pari passo con la consulenza e il coaching, in quanto tali risorse sono indispensabili per elaborare un valido piano strategico.

Avere chiara la vision del proprio business è il primo passo. Come un corridore deve avere una buona conoscenza del percorso da percorrere per raggiungere il traguardo, gli obiettivi non possono essere stabiliti e raggiunti fino a quando la vision non è chiara.

Una volta stabilita la vision, tutti i dati essenziali devono essere raccolti, organizzati e analizzati. Ciò consentirà ai leader dell’azienda di formulare una strategia per attuare il progetto.

Ma la pianificazione strategica non si esaurisce con l’attuazione del progetto; occorre procedere a una valutazione successiva per resistere ai flussi e riflussi che accadono anche nei mercati più stabili.

Analizzare la concorrenza

Prima di entrare in qualsiasi nuovo mercato, è indispensabile analizzare correttamente la concorrenza, indipendentemente dalle dimensioni del tuo franchising nel tuo mercato attuale.

L’errore più grande che si possa fare è ignorare i concorrenti.

Occorre imparare dai concorrenti che hanno già avuto successo e stabilità in quel mercato; scoprire cosa stanno facendo nel modo giusto, in che modo sono collegati alla loro base di clienti e in che modo tali misure possono essere integrate nel tuo modello attuale,

e, al contrario, scoprire cosa stanno facendo di sbagliato o in modo inefficiente e perfezionarlo nel tuo modello. L’analisi della concorrenza consentirà di trovare e colmare le lacune del servizio o del prodotto nel mercato

Utilizzare risorse di consulenza, legali e di coaching

L’utilizzo di valide risorse di consulenza, legali e di coaching da parte professionisti esperti e affidabili è essenziale, sia prima che durante la transizione verso un nuovo mercato.

Un buon consulente, avvocato e business coach può aiutare a raggiungere obiettivi specifici, valutare le prestazioni e offrire strumenti di apprendimento e sviluppo che miglioreranno la performance generale dell’organizzazione.

Tutte queste risorse sono strumenti fondamentali  per aumentare le prestazioni e la produttività del business e, in definitiva, aumentare le entrate.

E’ importante coinvolgere consulenti, avvocati e coach esperti nel mercato di riferimento, che possono aiutarti a navigare nelle acque potenzialmente oscure del franchising in un nuovo mercato internazionale.

Se non avete diretta conoscenza do tali esperti, rivolgetevi ad esperti del vostro paese che siano contatto con altri consulenti nel paese target.

Agenzie e governo locali

Come per qualsiasi espansione in territori e regioni sconosciuti, è importante connettersi con i governi e le agenzie locali. Verificate se le autorità del vostro paese di origine hanno un’ambasciata o un delegato internazionale.

Ci sono molte risorse disponibili da utilizzare per  conoscere più rapidamente la comunità locale.

Queste agenzie e programmi sono spesso predisposti per aiutarti a supportare questo tipo di progetti, e spesso sono anche in grado di metterti in contatto con fornitori e clienti.

Personalizza il piano di marketing

Il marketing, come qualsiasi altro componente principale utilizzato per la crescita aziendale, dovrebbe essere pianificato strategicamente e implementato con un obiettivo finale.

Esistono diversi componenti chiave per la costruzione di un piano di marketing. L’analisi è necessaria per determinare i mercati target e quali piattaforme sono più adatte per raggiungere e coinvolgere.

Obiettivi chiari e definiti, insieme a strategie di supply e pubblicità aiutano a determinare òe strade ottimali per il mercato target prestabilito.

Dopo l’implementazione, è necessaria una valutazione continua delle strategie in modo che gli adeguamenti possano essere fatti secondo necessità.

Tieni d’occhio i dati finanziari

Mantenere i tuoi dati finanziari in ordine e rivedere le perdite e i guadagni più frequentemente di quanto faresti normalmente ti darà una solida idea delle tendenze del mercato nell’area e in cui è necessario apportare modifiche.

Le transazioni possono essere impegnative e costose, quindi tenere d’occhio le spese consentirà al tuo modello di sopravvivere e prosperare nella nuova economia in cui il tuo brand si è espanso.

La stabilità finanziaria richiede tempo. Scegliere semplicemente di non spendere non è mai un’opzione, specialmente quando si entra in un nuovo mercato. La chiave è capire; essere selettivi su dove va ogni dollaro e capire il tasso e il potenziale di rendimento.

Tratto dall’articolo di Tom DuFore, “Want to take your brand overseas? Read these 6 tips first”, pubblicato su Franchising News del 4 luglio 2019

Sei consigli per esportare il tuo brand all’estero

Inviaci le tue domande o richiedi approfondimenti su questo argomento!

[contact-form-7 404 "Not Found"]

 

 

FRANCHISING IN ITALY  –  FRANCHISING IN USAAFFILIATI IN FRANCHISING

 

Seguici su:

     

L’articolo Sei consigli per esportare il tuo brand all’estero sembra essere il primo su Avvocato Consulenza Legale Franchisor, Franchising e Franchisee.

Source: Franchisor

Tags:
No Comments

Post A Comment